Neve a Roma: disagi per la circolazione e scuole chiuse

Il tanto atteso Buran è arrivato e stamattina la città di Roma si è svegliata sotto un candido manto di neve per la gioia dei bambini di tutte le età. Purtroppo però questo raro fenomeno non ha mancato di causare innumerevoli disagi per i lavoratori e per il traffico cittadino.

Come tutti ricorderemo l’ultima nevicata degna di nota caduta sulla Capitale risale al 4 febbraio 2012, e anche in quell’occasione l’animo dei romani si era diviso tra gioia e disagio.

Vediamo di seguito i provvedimenti da adottare e la situazione della rete stradale della Capitale.

 

Cosa fare in caso di neve

Nel pomeriggio di ieri è stata diramata un’ordinanza del Sindaco che ha chiuso le scuole per la giornata di oggi (lunedì 26 febbraio 2018) a causa delle previsioni metereologiche che annunciavano la nevicata che ha effettivamente avuto luogo tra la notte appena trascorsa e le prime ore di questa mattina.

Nonostante la gioia dei bambini, non mancano le raccomandazioni per chi, non lavorando nelle scuole, ha dovuto munirsi di catene da neve e tanta pazienza per raggiungere il proprio luogo di lavoro, affrontando una situazione decisamente disagevole e insolita per la Capitale.

Dunque, la prima raccomandazione da seguire in caso di neve è quella di spostarsi in auto solamente se muniti di catene o di pneumatici invernali e solamente se non se ne può fare a meno, data anche la situazione critica delle strade di Roma a seguito delle piogge insistenti dei giorni scorsi.

Anche per chi può rimanere a case le raccomandazioni non mancano. Innanzitutto si rende necessario liberare il marciapiedi davanti alla propria abitazione per la larghezza di circa due metri, così da permettere il passaggio agevole dei pedoni. Ancora, è consigliabile spargere del sale sui punti liberi dalla neve per scongiurare gli effetti delle gelate previste per le prossime ore.

Infine, si raccomanda di stare attenti passando sotto agli alberi innevati, dato che il peso della neve sui rami ha già causato diversi crolli in molte zone della città, anche a causa di Buran, il vento gelido che ha portato l’abbassamento repentino delle temperature e la neve direttamente dalla Siberia.

 

La situazione della viabilità

Ora che ha smesso di nevicare la situazione delle strade di Roma va migliorando e anche le linee dei trasporti pubblici stanno iniziando lentamente a riprendere il servizio regolare, grazie all’azione dei mezzi spargisale già presenti sulle principali strade della Capitale dalle prime ore del giorno. A causa dell’estensione delle Città Eterna, però, alcune zone periferiche vedono ancora le proprie strade piene di neve, anche se in via di scioglimento.

La rete di comunicazione dei mezzi pubblici vede ancora rallentamenti e disservizi per i mezzi di superficie, in particolare per i mezzi su gomma, mentre sono regolarmente in funzione le linee della Metro A e della Metro B/B1, mentre la linea Metro C è soggetta alla divisione della circolazione in due tratte: Alessandrino – Lodi e Alessandrino – Pantano.

Riguardo le linee di collegamento extraurbane, la tratta Roma – Lido funzionerà regolarmente fino alle partenze delle 12.05 da Roma PSP e delle 12.15 da Roma Colombo, con aggiornamenti continui del tabellino degli orari. La linea Termini – Centocelle presenta forti ritardi e la linea Roma – Viterbo vede corse ridotte sul tratto urbano mentre è soggetta a completa sospensione nel tratto in uscita verso Viterbo a causa di condizioni meteo avverse.

Per gli aggiornamenti sulla viabilità della rete dei trasporti pubblici della Capitale visita il sito www.atac.roma.it.

 

Previsioni per le prossime ore

Nelle prossime ore Buran continuerà a soffiare sull’Italia, portando maltempo e disagi su tutto lo stivale. In particolare anche sulla città di Roma è previsto un ulteriore calo delle temperature che causerà gelate nella notte tra lunedì 26 e martedì 27 febbraio, con possibili ulteriori disagi sulla rete stradale della città, in particolare sulle principali strade di raccordo tra i quartieri del centro e le periferie. Attenzione dunque agli spostamenti, in particolare con mezzo privato, che devono essere fatti con pneumatici invernali o montando le catene da neve.